Eventi culturali

Cultural Events

Inaugurazione della mostra Le città dell'architetto e pittore Alberto Garbati, a cura di Hamilton Moura Filho Desivel. I dipinti sono stati esposti alla galleria Cândido Portinari, presso l'ambasciata del Brasile a Roma, nella splendida cornice di palazzo Pamphilj a piazza Navona. L’evento ha visto la presenza dell’Ambasciatore del Brasile Ricardo Neiva Tavares. Le opere di Garbati mettono in scena scorci urbani che uniscono il gusto per l'architettura a una visione cinematografica che si fa metafisica nell'assenza totale della figura umana.

Opening of the exhibition Le città by the architect and painter Alberto Garbati, curated by Hamilton Moura Filho Desivel. The paintings were exhibited at the Cândido Portinari gallery, at the Brazilian embassy in Rome, in the splendid setting of Palazzo Pamphilj in Piazza Navona. The event saw the presence of the Brazilian Ambassador Ricardo Neiva Tavares. Garbati's works stage urban views that combine the taste for architecture with a cinematographic vision that becomes metaphysical in the total absence of the human figure.
Serie di incontri per la presentazione di due nuovi libri pubblicati da Squilibri: Roberto Leydi e il “Sentite buona gente", di Domenico Ferraro, e Musiche tradizionali di Aggius, a cura di Marco Lutzu. Il primo ripercorre la storia dello spettacolo “Sentite buona gente”, che nel 1967 portò per la prima volta sul palco di un teatro (il Piccolo di Milano) gli esecutori di canti, musiche e danze tradizionali di diverse regioni d’Italia. Il secondo è incentrato sui canti polifonici di Aggius, paese della Sardegna settentrionale, registrati da Giorgio Nataletti e Diego Carpitella tra il 1950 e il 1962. Gli incontri si sono svolti al Museo degli strumenti musicali presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma alla presenza degli autori e di commentatori autorevoli quali Alberto Negrin, Maurizio Agamennone, Furio Colombo, Silvio Leydi, Piero Arcangeli, Sebastiano Pilosu. Gli interventi sono stati seguiti dalle esecuzioni di musiche tradizionali di Orlando Mascia e i suonatori di Maracalagonis, Coro Galletto di Gallura di Aggius, Tenore Supramonte di Orgosolo, danzatori del Gruppo folkloristico Val Resia.

Series of meetings for the presentation of two new books published by Squilibri: Roberto Leydi e il “Sentite buona gente", by Domenico Ferraro, and Musiche tradizionali di Aggius, edited by Marco Lutzu. The first one traces the history of the show “Sentite buona gente”, which in 1967 brought for the first time to the stage of a theatre (Piccolo Teatro di Milano) the performers of traditional songs, musics and dances from different regions of Italy. The second one focuses on the polyphonic songs of Aggius, a north Sardinian village, recorded by Giorgio Nataletti and Diego Carpitella between 1950 and 1962. The meetings took place at the Museum of musical instruments at the Auditorium Parco della Musica in Rome in the presence of the authors and of eminent commentators such as Alberto Negrin, Maurizio Agamennone, Furio Colombo, Silvio Leydi, Piero Arcangeli, Sebastiano Pilosu. The discussions were followed by the traditional music performances of Orlando Mascia and the players of Maracalagonis, Coro Galletto di Gallura di Aggius, Tenore Supramonte di Orgosolo, the dancers of the Val Resia folk group.
La prima presentazione italiana del libro Suspiria e dintorni. Conversazione con Luciano Tovoli, pubblicato da Artdigiland, si è svolta alla Casa del Cinema, nella bella cornice del parco di Villa Borghese a Roma. Nel volume il grande autore della cinematografia racconta la realizzazione del capolavoro di Dario Argento, con particolare attenzione alle tecniche di illuminazione che ne hanno caratterizzato così profondamente le luci e i colori, e il rapporto creativo instauratosi con il regista romano. Durante la presentazione Tovoli ha magnetizzato l’attenzione del pubblico raccontando innumerevoli aneddoti della lavorazione del film. L’incontro è stato moderato da Alberto Crespi e ha visto la partecipazione degli autori, Piercesare Stagni e Valentina Valente, dell’illustratore Simone Lucciola e dell’editore Silvia Tarquini. Dalla platea c’è stato anche un breve intervento dell’attrice Stefania Casini, memorabile interprete del personaggio di Sara.

The first Italian presentation of the book On Suspiria and Beyond. A Conversation with Cinematographer Luciano Tovoli, published by Artdigiland, took place at the Casa del Cinema, in the beautiful setting of the Villa Borghese park in Rome. In the volume, the great cinematographer recounts the creation of Dario Argento's masterpiece, with particular attention to the lighting techniques that have so deeply marked its lights and colours, and the creative relationship established with the Roman director. During the presentation, Tovoli magnetized the audience's attention by telling countless anecdotes about the making of the film. The meeting was moderated by Alberto Crespi and saw the participation of the authors, Piercesare Stagni and Valentina Valente, the illustrator Simone Lucciola and the publisher Silvia Tarquini. There was also a brief speech from the audience by the actress Stefania Casini, a memorable interpreter of Sara's character.
Tour promozionale del nuovo libro di Dario Argento, una raccolta di racconti inediti intitolata Horror. Storie di sangue, spiriti e segreti, pubblicata da Mondadori. A Roma il primo appuntamento di presentazione si è svolto presso la Biblioteca Angelica, a piazza S. Agostino. Fondata nel 1604, è stata la prima biblioteca pubblica in Europa, e conserva circa 200.000 volumi tra cui preziosi manoscritti e incunaboli. Il bellissimo Salone Vanvitelliano ospita su tre diversi piani i volumi del Fondo Antico, ed è in questa cornice che si è svolta la presentazione del libro. La scelta non è stata casuale: proprio qui Argento girò nel 1980 una scena del film Inferno, e uno dei racconti della raccolta è anch'esso ambientato in questo splendido luogo di cultura. Il regista e scrittore è stato intervistato dal giornalista Vittorio Macioce.

Promotional tour of the new book by Dario Argento, a collection of unpublished stories entitled Horror. Storie di sangue, spiriti e segreti, published by Mondadori. In Rome the first presentation was held at the Biblioteca Angelica, in Piazza S. Agostino. Founded in 1604, it was the first public library in Europe, and retains around 200,000 volumes including valuable manuscripts and incunabula. The beautiful Salone Vanvitelliano hosts the volumes of the Ancient Fund on three different floors, and the presentation of the book took place in this setting. The choice was not accidental: right here in 1980, Argento shot a scene for the film Inferno, and one of the stories from the collection is also set in this wonderful place of culture. The director and writer was interviewed by the journalist Vittorio Macioce.
Oltre alla sua collezione permanente, Musja, il museo di arte privato fondato da Ovidio Jacorossi, ospita spesso mostre temporanee. Nel 2018 ha presentato Quattro sguardi su Roma. Fotografi a confronto, un ciclo di mostre a cura di Barbara Drudi e Giulia Tulino incentrato su quattro autori internazionali che hanno rappresentato i luoghi e i protagonisti del mondo artistico e culturale romano tra gli anni ‘40 e gli anni ‘80. Il secondo appuntamento del ciclo è stato dedicato a Milton Gendel, fotografo, critico d’arte e scrittore statunitense, vissuto nella Capitale per quasi settant’anni. L’inaugurazione ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso e attento di addetti ai lavori, appassionati di fotografia, vecchie e nuove amicizie di Gendel, tra i quali Ovidio Jacorossi, Lucio Manisco, Massimo Piersanti.

In addition to its permanent collection, Musja, the private art museum founded by Ovidio Jacorossi, often hosts temporary exhibitions. In 2018 he presented Quattro sguardi su Roma. Fotografi a confronto, a series of exhibitions curated by Barbara Drudi and Giulia Tulino focused on four international photographers who portrayed the places and the leading figures of Roman art and culture between the 1940s and the 1980s. The second date of the series was dedicated to Milton Gendel, an American photographer, art critic and writer, who lived in the city for almost seventy years. The opening saw the participation of a large and attentive audience of insiders, photography lovers, old and new friends of Gendel, including Ovidio Jacorossi, Lucio Manisco, Massimo Piersanti.
Il Music Day è la fiera del disco di Roma, un evento dedicato a collezionisti e appassionati di musica. Organizzato da Francesco Pozone, si svolge tre volte l’anno e attira un folto pubblico ed espositori da tutta Italia. La presentazione di dischi e libri di argomento musicale e gli incontri con compositori, musicisti e registi cinematografici ne fanno un appuntamento imprescindibile nel panorama culturale romano. Queste foto sono state scattate in occasione di diverse edizioni della manifestazione.
Foto 1-3: presentazione del libro La storia della Disco Music, di Andrea Angeli Bufalini e Giovanni Savastano, edizioni Hoepli. Uno dei capitoli è dedicato alla Italo Disco, un sotto-genere del quale è stato possibile seguire la genesi e lo sviluppo nelle parole di alcuni tra suoi maggiori esponenti. Oltre agli autori sono intervenuti Paolo Micioni, Pietro Micioni, Ryan Paris, Claudio Simonetti, Claudio Casalini. L’incontro è stato moderato da Angelo Martini.
Foto 4-6: presentazione dei nuovi lavori dei Claudio Simonetti’s Goblin: The Devil is Back è un disco di inediti, mentre The Very Best of vol.1 è una raccolta di brani classici reinterpretati dalla formazione attuale del gruppo. Erano presenti i quattro membri della band: Claudio Simonetti, Bruno Previtali, Cecilia Nappo, Federico Maragoni. L’incontro è stato moderato da Fabio Babini.
Foto 7-11: presentazione del cofanetto Lucio Fulci’s Gates of Hell Trilogy, contenente le colonne sonore dei film Paura nella città dei morti viventi e E tu vivrai nel terrore... l'aldilà!, composte da Fabio Frizzi, e del film Quella villa accanto al cimitero, composta da Walter Rizzati; delle colonne sonore dei film La casa sperduta nel parco e I guerrieri dell'anno 2072, composte da Riz Ortolani; della colonna sonora del film Il dio sotto la pelle, composta da Piero Piccioni. Sono intervenuti Antonella Fulci, figlia del regista Lucio Fulci, il compositore Fabio Frizzi, il regista Ruggero Deodato, i discografici Daniele De Gemini, Lorenzo Fabrizi, Claudio Fuiano. L'incontro è stato moderato da Marco Ferretti.

Music Day is the Rome record fair, an event dedicated to collectors and music lovers. Organized by Francesco Pozone, it takes place three times a year and attracts a large audience and exhibitors from all over Italy. The presentation of records and books about music and the meetings with composers, musicians and film directors make it an unmissable event of the Roman cultural scene. These photos were taken on the occasion of several editions of the fair.
Photos 1-3: presentation of the book La storia della Disco Music, by Andrea Angeli Bufalini and Giovanni Savastano, Hoepli publishing. One of the chapters is dedicated to Italo Disco, a sub-genre whose birth and development were recounted by some of its leading figures. In addition to the authors, the meeting saw the participation of Paolo Micioni, Pietro Micioni, Ryan Paris, Claudio Simonetti, Claudio Casalini, and was moderated by Angelo Martini.
Photos 4-6: presentation of the new works by Claudio Simonetti's Goblin: The Devil is Back is an album of unrealesed material, while The Very Best of vol.1 is a collection of classic songs reinterpreted by the group's current line-up. The event saw the participation of the four members of the band, Claudio Simonetti, Bruno Previtali, Cecilia Nappo, Federico Maragoni, and was moderated by Fabio Babini.
Photos 7-11: presentation of the box set Lucio Fulci's Gates of Hell Trilogy, containing the soundtracks to the films City of the Living Dead and The Beyond, composed by Fabio Frizzi, and to the film The House by the Cemetery, composed by Walter Rizzati; of the soundtracks to the films The House on the Edge of the Park and Warriors of the Year 2072, composed by Riz Ortolani; of the soundtrack to the film God Under the Skin, composed by Piero Piccioni. The event saw the participation of Antonella Fulci, daughter of the director Lucio Fulci, the composer Fabio Frizzi, the director Ruggero Deodato, the label owners Daniele De Gemini, Lorenzo Fabrizi, Claudio Fuiano, and was moderated by Marco Ferretti.
Terzo appuntamento della rassegna Libera cultura a 35 mm, organizzata da Davide Mancori, Enrico Mangini e Giorgio Simoni all'Institut Français Centre Saint-Louis di Roma. La serata è stata aperta dalla proiezione del film I quattro dell'apocalisse di Lucio Fulci, seguita da un incontro con personaggi di spicco del cinema di genere italiano: il produttore Roberto Sbarigia, gli attori Gianni Garko e Vassili Karis, i registi Ruggero Deodato e Romolo Guerrieri, il compositore Fabio Frizzi, gli autori della cinematografia Davide Mancori e Sergio Salvati, la cantante Minnie Millevoci. Ampio risalto è stato dato al Villaggio Western della Elios Film, costruito nel 1960 da Alvaro Mancori, location di molti film western all'italiana. L’incontro è stato moderato da Andrea Schiavi.

Third date of the film festival Libera cultura a 35 mm, organized by Davide Mancori, Enrico Mangini and Giorgio Simoni at the Institut Français Centre Saint-Louis in Rome. The evening was opened by the screening of the film Four of the Apocalypse by Lucio Fulci, followed by a meeting with prominent figures of Italian genre cinema: the producer Roberto Sbarigia, the actors Gianni Garko and Vassili Karis, the directors Ruggero Deodato and Romolo Guerrieri, the composer Fabio Frizzi, the cinematographers Davide Mancori and Sergio Salvati, the singer Minnie Millevoci. Special attention was given to the Western Village of Elios Film, built in 1960 by Alvaro Mancori, location of many Italian western films. The meeting was moderated by Andrea Schiavi.
Back to Top